L’importanza del ferro

Pubblicato: novembre 1, 2012 in Alimentazione, Integrazione
Tag:,

anemiaL’anemia colpisce circa il 2% della popolazione maschile adulta e circa il 9-20% della popolazione femminile adulta negli Stati Uniti. In paesi in via di sviluppo, il 40% dei bambini di età prescolare e quasi un terzo di tutte le persone sono carenti in ferro. Ciò sottolinea l’importanza di trovare il motivo per cui così tante persone non ricevono abbastanza ferro tramite la loro alimentazione.
Alcuni esperti sospettano che la carenza di riboflavina può compromettere la capacità del corpo di assorbire e utilizzare il ferro. Per ottenere ulteriori informazioni circa il rapporto tra il ferro e la riboflavina, i ricercatori studiarono un gruppo di 256 donne, di età compresa tra i 19 ed i 25 anni. 123 donne risultarono carenti in riboflavina. Queste somministrarono uno dei seguenti integratori di riboflavina: no riboflavina, riboflavina da 2 mg e da 4 mg. L’assunzione di ferro non fu alterata.
I livelli ematici di riboflavina e di emoglobina (un indicatore dell’anemia) vennero misurati all’inizio dello studio e di nuovo alla 4ª, 8ª e 12ª settimana. I ricercatori scoprirono che le donne che presero 2 mg e 4 mg di riboflavina, ottennero un aumento dei livelli riboflavina e dei livelli di emoglobina. Questo suggerisce che la riboflavina può migliorare i livelli di ferro nel sangue.

Per coloro non ricavano abbastanza riboflavina tramite la loro alimentazione, un suo maggiore consumo  può ridurre il rischio di carenza in ferro. Di seguito indichiamo altri consigli su come migliorare l’apporto di ferro:

  • Dare importanza al cibo. Le migliori fonti alimentari di riboflavina includono i latticini, cereali e pane fortificati, mandorle e semi di soia.
  • Considerare integratori. Multivitaminici ed integratori del complesso B possono fornire riboflavina. Consultate un medico per maggiori dettagli.
  • Connessioni.  Questo studio lega diversi nutrienti alla nostra alimentazione. Non trascurate i benefici delle proprietà nutritive della riboflavina.
  • Fate esami di controllo. Se la vostra alimentazione è piuttosto carente, consultate un medico per effettuare un esame di controllo, completo di analisi del sangue.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...