Stacco da terra a gambe tese , un esercizio per glutei da urlo !!!

Pubblicato: gennaio 19, 2013 in Allenamento, Body Building, Fitness & Wellness
Tag:, , , ,

Esercizi-glutei- 1-Lo stacco a gambe tese è un esercizio che ti permette di isolare completamente la fascia muscolare posteriore ed allenare solo ed esclusivamente il gluteo e i muscoli posteriori delle cosce che sono strettamente collegati ai glutei.Lo stacco a gambe tese è un ottimo esercizio  per modellare un fondoschiena da urlo, è molto efficace  ma se non fatto bene, può diventare estremamente pericoloso

Esecuzione….

Effettuare l’espirazione nel corso della fase concentrica, inspirare durante il movimento di ritorno    del bilanciere verso terra

  1. La posizione di partenza vede l’atleta in piedi con la colonna vertebrale e le anche flesse in avanti. Il bilanciere è attaccato alle tibie, appoggiato a terra a circa 23 cm di altezza
  2.  Quando si è in posizione il dorso dovrebbe essere in lordosi ed il tronco approssimativamente ad un angolo di 45 gradi al di sopra della linea orizzontale
  3. Impugnare il bilanciere con le mani in pronazione se il peso è leggero mista
  4. se è più pesante , raddrizzare il tronco fino in posizione eretta facendo una contrazione del gluteo e femorale. Sollevare il bilanciere facendolo scivolare sulle cosce,  schiena sempre bloccata; la flessione si effettua a livello delle anche.
  5. Tornare nella posizione di partenza e ripetere

stiff_legged_deadlift 2-

Note

È un esercizio di grande efficacia nella stimolazione del grande gluteo e degli estensori dell’anca, un lavoro particolarmente intenso sarà svolto dagli ischiotibiali e dagli erettori spinali. La schiena dev’essere tenuta piatta durante tutta l’esecuzione dell’esercizio con le ginocchia adeguatamente divaricate e lievemente flesse. Per soggetti con ridotta mobilità articolare il bilanciere può essere portato, nella fase eccentrica del movimento, a livello delle ginocchia o poco più in basso. In ogni caso portare il bilanciere oltre la linea delle ginocchia sfruttando la flessibilità della colonna vertebrale non migliora in alcun modo la sua efficacia, ma diviene potenzialmente traumatico. Occorrerà controllare in ogni istante il tratto lombare e mantenere il bilanciere vicino al corpo.

commenti
  1. Paola scrive:

    Ottima spiegazione,provero’ ad eseguire l’esercizio in maniera corretta guardandomi allo specchio,anche perche’ in palestra non ti corregge nessuno!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...