ALC L’acetil-L-carnitina è efficace di trasporto degli acidi grassi ?

Pubblicato: aprile 18, 2013 in Integrazione
Tag:,

carnitinaL’acetil-L-carnitina (ALC) è la forma biologicamente attiva dell’aminoacido L-carnitina. Questa sostanza si trova naturalmente nel corpo e svolge un ruolo importante nella produzione di acetilcolina, uno dei neurotrasmettitori principali dell’organismo. Tuttavia, uno dei compiti più importanti svolti dall’ALC è il trasporto dei grassi nei mitocondri, dove si produce la maggior parte dell’energia cellulare.
Questo composto è responsabile del trasporto dei grassi dentro e fuori delle cellule e può favorire la perdita di peso in chi segue una dieta. La ricerca ha mostrato che l’ALC migliora la produzione di energia all’interno delle cellule cerebrali e si ritiene che agisca anche come agente neuroprotettivo grazie alla sua azione antiossidante e di stabilizzazione delle membrane. Inoltre, l’ALC facilita la rimozione degli acidi grassi di catena media o corta in eccesso dai mitocondri, che si accumulano nel processo metabolico.
La ricerca ha ampiamente mostrato che l’ALC ha anche effetti di ringiovanimento cerebrale: infatti, si sono osservati miglioramenti dell’umore, della memoria e dell’abilità cognitiva associati al suo uso. Facilitando il trasporto giovanile degli acidi grassi nei mitocondri delle cellule, l’ALC contribuisce alla conversione dei grassi alimentari in energia, dando vigore alla funzione cellulare.
Inoltre, l’ALC previene la riduzione del testosterone causata dallo stress fisico e mentale (come l’attività fisica e una dieta con apporto calorico ridotto), perché sopprime il cortisolo, l’ormone che disgrega il tessuto muscolare e, quindi, è l’incubo dei bodybuilder. Studi mostrano che l’ALC favorisce la crescita e l’attività delle cellule cerebrali responsabili della formazione degli ormoni che attivano la produzione di testosterone e una ricerca presentata al 25° incontro della National Strength and Conditioning Association mostra che 2 g al giorno di ALC aumentano molto efficacemente i livelli di questo ormone.
Inoltre, la ricerca ha mostrato che dosi di 2 g al giorno riducono il danno muscolare e l’indolenzimento. Un esame pubblicato sull’American Journal of Physiology mostra che l’uso dell’ALC ha causato una riduzione di quasi il 50% della “disgregazione” muscolare, vari giorni dopo l’attività fisica. Si sono ridotti anche vari altri indicatori di danni a livello muscolare, quindi i ricercatori hanno concluso che l’ALC “riduce l’accumulo degli indicatori della degradazione della purina, della formazione dei radicali liberi, del danno epiteliale e dell’indolenzimento muscolare”.
I livelli elevati di cortisolo sono stati associati all’accumulo di grasso corporeo; ebbene, l’ALC offre sia un sistema molto efficace di trasporto degli acidi grassi, che una riduzione dei livelli di cortisolo e un aumento naturale del testosterone. Inoltre, la ricerca mostra anche che l’ALC può stimolare i livelli di IGF-1, il cui rilascio è provocato da un aumento dell’HGH, e questa è una scoperta molto promettente.

commenti
  1. Marcello scrive:

    Ciao, sono Marcello. In palestra mi hanno consigliato l’uso di integratori a base di carnitina, e su questo sito http://www.****/dimagranti/carnitina-e-cla.html ce ne sono alcuni in forma liquida in offerta. Ti volevo chiedere se sono più o meno efficaci di quelli in compresse. Grazie, Marcello.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...