Il ” core ” conosciamo il ” nucleo ” del nostro corpo

Pubblicato: luglio 4, 2013 in Allenamento, Calisthenics - Street Workout
Tag:, , , ,

muscoli-del-core-traverso-dell-addome-gli-obliqui-esterni-obliqui-interni-retto-addominale-quadrato-dei-lombi-dorsali-multifido-gluteiIl “core” è quella porzione anatomica che comunemente viene definita fascia addominale e che va dalla zona diaframmatica alla bassa schiena, alla pelvi e all’addome. Nello specifico è composta oltre che dal retto dell’addome e dai muscoli obliqui (interno ed esterno), anche dal trasverso, dal quadrato dei lombi e dal diaframma stesso.Un core forte permette quindi di mantenere una corretta postura e garantisce una “protezione” contro i carichi esterni (siano essi sovraccarichi diretti oppure semplicemente torsioni durante un cambio di direzione) che potrebbero creare infortuni, più o meno gravi.Se fino a qualche anno fa si credeva che i muscoli addominali, in particolare il retto dell’addome, fossero i muscoli più importanti per una buona stabilità, oggi si sa che i soli muscoli addominali non bastano ad assolvere a questo compito. Si è introdotto quindi il concetto di “core stability” o stabilità del nucleo. Da numerosi studi in merito è emerso che per produrre una buona core stability è necessario il contributo di tutti i muscoli del nucleo e se uno o più muscoli del core non sono attivamente coinvolti nell’attivita fisica la performance atletica risulterà di scarso rilievo e nel tempo può portare a infortuni. Lo stesso concetto viene applicato alla vita quotidiana dove l’obiettivo non è certamente la performance ma la corretta postura, la prevenzione di dolori lombari e la longevità del rachide. Infatti già nel 1920 Joseph Pilates parlava di sviluppare una “cintura di forza” imparando a reclutare i muscoli profondi del tronco. Pur senza una completa conoscenza dell’anatomia e dei vantaggi che oggi offrono le ricerche sull’attività muscolare, era già consapevole dell’importanza di questi muscoli e del loro effetto di supporto.

Muscoli del core

Il core è composto dalla colonna lombare, dai muscoli della parete addominale, dagli estensori della schiena e dal quadrato dei lombi. Sono compresi anche i muscoli multiarticolari, in particolare il gran dorsale e il multifido che passano attraverso il core, collegandolo al bacino, alle gambe, alle spalle e alle braccia. Data la sinergia anatomica e biomeccanica con il bacino, anche i glutei possono essere considerati componenti essenziali in quanto principali generatori di potenza (la sinergia di queste componenti è descritta in altra sede)

I muscoli del core sono quindi:

  • il trasverso dell’addome
  • gli obliqui esterni
  • gli obliqui interni
  • il retto addominale
  • il quadrato dei lombi
  • i dorsali
  • il multifido
  • il gluteo

Rilievi eseguiti hanno dimostrato che mentre il grossi muscoli contribuiscono ad una stabilità generale e periferica della colonna, i piccoli muscoli (multifido e obliqui interni) hanno la fondamantale responsabilità di mantenere la stabilità “interna” della colonna intesa come un tutt’uno.

Prossimamente parleremo di come allenare il ” core ” …

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...